a cura di Giovanni Basciano e Antonina Silvana Basciano


a cura di Giovanni Basciano e Antonina Silvana Basciano


Prima ancora della ridenominazione da O.N.D. ad E.N.A.L. le attività sportive erano fra quelle più praticate da parte dei dopolavoristi tanto che riscontriamo che nel 1937 il Gruppo Sportivo risultava già affiliato alla F.I.D.A.L. e negli anni successive a molte altre Federazioni tra cui la F.I.N., la F.I.H.P. e la F.I.A.P.

Il Gruppo Sportivo E.N.A.L. durante gli anni della sua Attività ha ricevuto vari riconoscimenti fra cui: Premi Coni, Brevetti Atletici, Benemerenze varie e nel 1964 gli fu assegnato un premio con la seguente motivazione: " PER LA VASTA OPERA FORMATIVA DELLA SUA ATTIVITA', ISPIRATA AI PIU' SANI CRITERI DEL PURO DILETTANTISMO E PER LA VALIDITA' DEI RISULTATI TECNICI CONSEGUITI DAI SUOI GIOVANI ATLETI IN CAMPO REGIONALE, NAZIONALE ED INTERNAZIONALE".

Possiamo ben dire che il Gruppo Sportivo nei tempi è sempre stato un punto di riferimento per i giovani trapanesi sia prima che post guerra, dando loro l'opportunità di frequentare campi sportivi e palestre permettendo loro una sana crescita fisica e sociale. Tutto questo è stato reso possibile dall' opera del Direttore Giacomo Basciano e del suo entourage di consulenti e collaboratori di provata competenza e professionalità.

La pratica delle varie attività sportive ha permesso alla nostra città di ospitare manifestazioni di livello nazionale ed internazionale.

ATLETICA LEGGERA

Le prime attività sportive a Trapani vengono rilevata partire dal 1907 ed in particolare per quanto attiene all' Atletica Leggera si riscontrano in quell'anno le prime attività podistiche.

In queste poche righe non faremo la storia dell' Atletica a Trapani ma esporremo quanto fatto dall' ENAL per questa disciplina ,
partendo dalle parole di Giacomo Basciano, usate nella presentazione del libro "L'atletica leggera dalle origini...ai nostri giorni", dove ricorda il 45° anniversario del G.S. ATLETICA TRAPANI " ...la benemerita società che ha raccolto l'eredità della S.S. CARUSO e del G.S. ENAL TRAPANI.
Partiamo quindi dal 1952, anno in cui si ebbe la fusione fra  la S.S. CARUSO e il G.S. ENAL TRAPANI, anno in cui partì la rinascita per questa disciplina.
I dirigenti dell'ENAL, con a capo Giacomo BASCIANO seppero far fronte alle varie avverse circostanze, come alle lunghe ed impegnative trasferte, facendo si che il patrimonio atletico si andasse rimpinguando ed affermando.
I risultati non si fecero attendere, grazie ai prestigiosi atleti ma anche al prof. Vincenzo Basciano chiamato alla guida tecnica della società ENAL TRAPANI che guiderà con la sua passione fino agli inizi degli anni 70 quando da tecnico passa alla prsidenza del G.S. ATLETICA TRAPANI (1965) società nata a causa di nuove direttive emanate dall' ENAL. 
Nessuna società potrà vantarsi di aver esplicato attività in larga scala come il G.S. ENAL TRAPANI.
Molteplici sono i campionati organizzati in proprio o in collaborazione con la FIDAL e il CONI. Memorabili le sfide con i militari del IV C.A.R. di Trapani.

Gli anni 70 vedono un declino nel numero dei giovani che praticano questa disciplina, 
Grazie, come sempre, all'intuizione di Giacomino BASCIANO si riesce comunque a dare nuova linfa all'attività coinvolgendo giovani trapanesi disposti a sacrificarsi in allenamenti lunghi ed estenuanti e inserendo una nuova guida tecnica il Md.S. Franco Scontrino

ATLETICA PESANTE

Il sollevamento pesi si affermò in Italia come sport verso la fine del 1800 e all'inizio del 1900 entrò a far parte delle specialità olimpiche.

A Trapani prima della seconda guerra mondiale questa disciplina veniva posta in ombra dalla lotta che grazie ai campionati nazionali giovanili, 1938 e all' incontro internazionale Italia-Ungheria, effettuato presso la palestra di via Spalti nel 1939, permisero la diffusione della disciplina fra le giovani leve trapanesi.

Un' inversione di rotta invece si ebbe durante gli anni 50 con un ritorno alla pratica del sollevamento pesi e a tal proposito l' E.N.A.L. iniziò ad organizzare varie manifestazioni fra cui: gare di propaganda per i talent scout della FIAP; il Trofeo Gazzetta e le varie selezioni del concorso Ercole che negli anni vide trionfare più di una volta gli atleti trapanesi.

BOCCE

Si hanno riscontri che già negli anni 30 l' O.N.D. di Trapani partecipava ai campionati di Bocce, questi precursori permisero una diffusione della disciplina che culminò intorno agli anni 50/60, con il sorgere di varie società nell'ambito dei circoli ENAL e con il conseguimento di vari titoli in campo regionale e nazionale.

CICLISMO

Per questa disciplina sportiva l' O.N.D. collaborava con la Federazione Sportiva nell'organizzazione delle varie manifestazioni che avevano luogo a Trapani e provincia e continuò nel tempo anche quando l'O.N.D.  si trasformò in ENAL. 

NUOTO

Grazie alla sua posizione, Trapani ha permesso ai suoi giovani di frequentare la palestra naturale che la bagna: il mare; sia come diletto che come disciplina sportiva vera propria.

Negli anni 20 e 30 le manifestazioni sportive estive prevedevano già gare di nuoto e tuffi ospitate nello specchio di mare prospiciente il molo Sanità.

La vera svolta arrivò nel 1934 con l'organizzazione del Campionato regionale di Nuoto. Da quell'evento, ogni anno, il porto si trasformava in una piscina con corsie, tribune galleggianti, trampolini e luci per le gare in notturna.

Nel 1938 nacque la prima "traversata del porto" di Trapani ( Colombaia-molo sanità) che si protrarrà per decenni, contornata da criterium d'apertura e gare per brevetti; tutto ciò molto tempo prima che la città avesse la sua prima piscina. 

L' ENAL inizio a gestire la manifestazione a partire dal 1945.

Il principale collaboratore nell 'organizzazione fu Giovanni Calandro, vincitore della prima edizione, futuro insegnante di educazione fisica, allenatore di nuoto, componente del Comitato Provinciale del CONI ed anche  Vice Presidente.

PALLACANESTRO

Durante il periodo dell' O.N.D. la pallacanestro veniva praticata principalmente dai giovani ognuno nella categoria di appartenenza. Abbiamo prova che già nel 1937 a Trapani vi erano anche squadre femminili. Grande impulso alla disciplina lo diede la palestra della G.I.L. che permetteva allenamenti ed incontri federali.

Le attività belliche portarono ad una notevole diminuzione della pratica di questa disciplina, poiché i giovani furono tutti chiamati alle armi.

Nell'immediato dopoguerra alcune società incominciarono timidamente a svolgere attività cestistica tra queste vi era pure il G.S.   ENAL presente in tutte le categorie, sia nel settore maschile che . Fino al 1958 la squadra maschile rimase in serie C, in quell'anno l' Ente ENAL esce dalla Federazione Pallacanestro. Si forma la squadra "Virtus dopolavoro ENAL" che, negli anni 60 arriva in serie B sia maschile che femminile.

PALLAVOLO

Si hanno poche notizie in merito alla pratica di questo sport prima degli anni 50. Sul finire di questo decennio, grazie all'opera dei proff.  Orazio Fiorito e Salvatore Cusenza che tramite le attività scolastiche permisero una diffusione di questa disciplina,  molti i ragazzi e le ragazze che si avvicinarono alla pallavolo.

Il prof. Fiorito fu il primo Delegato provinciale FIPAV ed in seguito collaboratore tecnico del G.S. Enal di Trapani per questo settore.

PATTINAGGIO

Sulla scia dell'entusiasmo per questo nuovo sport, arrivato a Trapani alla fine degli anni 30, molti giovani si cimentarono in gare con i pattini a rotelle grazie alle varie manifestazioni organizzate dalla G.I.L.

Ma è con l'inizio degli anni 50 che il pattinaggio entra a far parte delle attività gestite dal G.S. ENAL che, insieme ad altre società sportive trapanesi, porteranno i rotellisti a grandi risultati nelle varie categorie. Tra gli anni 50 e 60 si ebbe il culmine dei risultati sia in campo regionale che nazionale.

Nel 1959, grazie all' ENAL ed al suo Direttore, Giacomo BASCIANO, si svolse la prima manifestazione di pattinaggio artistico-


PUGILATO

A Trapani vennero realizzati incontri di pugilato, anche di alto livello, già prima della II guerra mondiale.

L' ENAL raccolse questa eredità e con un gruppo di giovani pugili ed allenatori potè organizzare riunioni pugilistiche, dai pesi piuma ai pesi medi.

Il G.S. ENAL trapani, in questa disciplina, ebbe vari campioni regionali ed ottenne ottimi piazzamenti ai vari campionati nazionali.

SCHERMA

La tradizione schermistica trapanese affonda le radici molto lontano nel tempo, l' ENAL non potè tralasciare la pratica di questo sport e fin dai primissimi anni 50 istituì una sala di scherma, nella via Libertà n. 112, diretta dal Maestro Ettore Mollica. In seguito, vista l'ampia affluenza di praticanti, sia maschi che femmine, la scuola di scherma dell' ENAL fu costretta a trasferirsi nei locali più ampi della palestra di via Virgilio, ex GIL.

Vista la diffusione della scherma fra i giovani della provincia di Trapani, l' ENAL aprì numerose sale di scherma nei principali comuni della provincia.